coppettazione

Naturopatia » Coppettazione

Coppettazione

COPPETTAZIONE: COS’E’, BENEFICI E CONTROINDICAZIONI

La coppettazione è una tecnica di origini molto antiche utilizzata tradizionalmente dalla medicina tradizionale cinese ma ormai diffusa sempre più anche in Occidente e apprezzata soprattutto da chi svolge attività sportiva. Ma esattamente a cosa serve?
La coppettazione prende il nome dallo strumento principale di cui si serve, ovvero delle piccole coppette (che possono essere di vetro, bambù, ceramica o plastica) che vanno applicate con cura su alcune parti del corpo con funzione di ventosa in modo da stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, contribuire ad eliminare i ristagni di tossine e ridonare in questo modo energia vitale all’organismo. Già nel II secolo d.C si fa menzione della tecnica della coppettazione come sistema utile a riattivare i liquidi del corpo con effetto benefico per l’organismo. Saranno in particolare i medici cinesi a dare nuova vita a questo sistema di guarigione del corpo che agisce su alcune zone riflesse (spesso le stesse che si utilizzano in agopuntura) per stimolare l’armonia e l’equilibrio all’interno dei diversi organi e tessuti.
La tecnica consiste nell’applicare delle coppette della grandezza di circa 5 cm per un tempo variabile, generalmente 5-10 minuti, su zone del corpo con cute sana. Le coppette possono essere fisse in un determinato punto oppure avere la possibilità di scorrere su zone più estese. La coppettazione a freddo, versione moderna della tradizionale tecnica, sfrutta la presenza di alcune valvole che assicurano l’effetto ventosa, di cui si può regolare l’intensità in base all’esigenza. Questo trattamento è in grado di alleviare diversi tipi di dolori, in particolare quelli muscolari, secondo la medicina cinese è consigliata per trattare sintomi da freddo, umidità o dovuti ad eventi traumatici, utile in caso di problemi all’apparato respiratorio, disturbi ginecologici e problematiche del sistema nervoso, coadiuvante nel trattamento della cellulite.
La coppettazione ha alcune controindicazioni: in caso di astenia, malattie croniche che creano spossatezza, patologie del sangue, gravidanza.